F.A.Q

Frequent ask question

Modalità di accesso ai servizi

La Casa di Cura dispone di ambulatori, accreditati ai sensi del D.D.G. 2200 del 08/11/2011, esclusivamente per la presa in carico e continuità assistenziale dei pazienti ricoverati. La prenotazione delle visite ambulatoriali può essere effettuata telefonicamente, chiamando il centralino della Casa di cura al numero 095 7369111:
– dal lunedì al venerdì ore 8.00 – 19.30
– il sabato ore 8.00 – 13.00 e 16.00 – 19.30
– la domenica ore 9.00 – 12.00 e 16.00 – 19.00.
La prenotazione dei ricoveri e/o eventuali informazioni su ricoveri già programmati possono essere effettuate telefonicamente, chiamando l’ufficio accettazione della Casa di cura al numero 095 7369121 dal lunedì al venerdì (ore 9.00 – 12.30 e 16.00 – 18.30) e il sabato (ore 9.00 – 13.00) o presentandosi direttamente all’ufficio accettazione tutti i giorni feriali dalle ore 9.30 alle ore 13.00 e/o dalle 16.00 alle 18.30. In tale occasione verranno fornite tutte le informazioni necessarie in merito ad eventuali costi a carico del paziente che richiedesse servizi al di fuori del regime di convenzione col Servizio Sanitario Nazionale.

Il ricovero ordinario

Il ricovero ordinario è caratterizzato da una degenza di due o più notti.

Il ricovero in day-surgery (o day hospital)

É una tipologia di ricovero che permette di affrontare e risolvere il problema clinico al massimo in una giornata, generalmente la durata del ricovero non supera le dodici ore. La selezione dei pazienti per un trattamento chirurgico in day surgery viene posta, oltre che in base alla patologia e alle condizioni fisiche generali del paziente, anche in base a criteri sociali. Il paziente e/o i suoi familiari devono essere in grado di comprendere e osservare le prescrizioni mediche, garantire condizioni igieniche domiciliari compatibili con le prescrizioni postoperatorie indicate, contare sulla disponibilità di un familiare capace e responsabile che lo accompagni e lo assista nelle 24 ore successive all’intervento, disporre di un telefono e poter effettuare il pernottamento in un luogo che non disti più di un’ora dalla Casa di Cura. In day surgery, quindi, il consenso del malato si arricchisce di un particolare significato, poiché la dimissione, di norma, avviene il giorno stesso in cui è stato eseguito l’atto chirurgico. A tale proposito, non è sufficiente una semplice espressione di assenso all’intervento chirurgico, ma il paziente dovrà dimostrare di avere compreso esattamente le istruzioni relative al comportamento domiciliare e dare garanzia di disporre di una sufficiente organizzazione ed assistenza domiciliare. Il consenso deve assumere il significato di accettazione da parte del paziente dell’iter proposto e di assunzione di responsabilità per quanto compete l’osservanza delle regole igienico-sanitarie consigliate.

Il day service DSAO (day service ambulatoriale ospedaliero)

É un setting assistenziale di recente introduzione da parte del S.S.R., che prevede l’erogazione della prestazione in regime ambulatoriale, senza pertanto l’assegnazione del posto letto. Il paziente viene generalmente dimesso poche ore dopo l’intervento chirurgico.

Indagini diagnostiche preoperatorie

La Casa di Cura, al fine di ridurre il disagio proveniente dalla ospedalizzazione, ha stabilito apposite procedure per l’esecuzione delle indagini pre-operatorie. Dette procedure, per le quali la Direzione Sanitaria ha fissato degli standard correlati ai diversi setting assistenziali e alle tipologie di intervento, prevedono l’esecuzione delle indagini secondo le modalità di seguito elencate:

– in regime di pre-ricovero, in caso di ricovero ordinario
– mediante apposito accesso, che prevede l’accensione della cartella clinica, in caso di ricovero in day surgery / day hospital
– mediante apposito accesso, che prevede l’accensione della cartella clinica, in caso di trattamento in day service (DSO).

Cosa portare in casa di cura per il ricovero

Al paziente che deve ricoverarsi in casa di cura si consiglia di portare soltanto gli effetti personali strettamente necessari: spazzolino da denti, dentifricio, biancheria personale, pigiama o camicia da notte, vestaglia, pantofole e asciugamani. La Direzione non si assume alcuna responsabilità per denaro e/o oggetti di valore lasciati incustoditi. Inoltre, il paziente che si ricovera deve portare un documento d’identità, la tessera sanitaria, le indicazioni sulla eventuale terapia farmacologia in atto o su patologie croniche (ad es. diabete, malattia celiaca, pertensione, ecc.) e, al fine di godere del regime assistenziale, la documentazione autorizzativa prescritta dal Servizio Sanitario Nazionale (richiesta del medico curante accompagnata dalla scheda anamnestica). La richiesta di ricovero compilata da parte del medico di base deve sempre riportare le seguenti indicazioni:

– cognome, nome, età, indirizzo e codice fiscale del paziente;
– asP di appartenenza;
– diagnosi completa
– eventuale indicazione specifica nel caso di ricovero in day surgery.

Inoltre, la richiesta deve sempre riportare la firma del medico di base con il relativo timbro riportante il numero di codice regionale e deve avere data non antecedente 30 giorni quella del ricovero.

Cosa portare in casa di cura per il trattamento in day service

il paziente deve portare un documento d’identità, la tessera sanitaria, le indicazioni sulla eventuale terapia farmacologia in atto o su patologie croniche (ad es. diabete, malattia celiaca, ipertensione, ecc.) e, al fine di godere del regime assistenziale, la documentazione autorizzativa prescritta dal Servizio Sanitario Nazionale (richiesta del medico curante accompagnata dalla scheda anamnestica).

La visita dei medici

La visita dei medici, prevista nell’orario compreso tra le 08,00 e le 10,00 del mattino, è un momento diagnostico-terapeutico fondamentale; in tale occasione vi è l’eventuale prescrizione di terapia medica ed esami diagnostici e la valutazione delle possibili dimissioni, per le quali, dopo la visita, si provvede a redigere l’apposita modulistica (Lettera di dimissione e SDO) e a prescrivere la terapia domiciliare. La visita è effettuata nella stanza del paziente, nel rispetto della privacy, del pudore e dell’intimità personale.

I pasti

Al fine di determinare un corretto ritmo biologico, anche in funzione del riposo notturno, i pasti vengono serviti ai seguenti orari:

– la colazione alle ore 7.30;
– il pranzo alle ore 12.00;
– la cena alle ore 18.30.

La preparazione e la distribuzione dei pasti viene effettuata da un fornitore qualificato che utilizza la cucina della Casa di Cura ed i menù giornalieri sono appositamente approntati da un’esperta dietista, con la collaborazione dei medici, sulla base delle esigenze dei singoli pazienti. Al fine di rendere i pasti il più possibile gradevoli, la Casa di cura, di concerto con il fornitore, punta sulla qualità e sulla varietà dei cibi tenendo comunque conto delle prescrizioni dietetiche per le singole patologie. Allo scopo di poter costantemente assicurare la soddisfazione dei ricoverati anche per quanto attiene a questo aspetto del comfort alberghiero, la Casa di Cura provvede a verificare periodicamente le condizioni igieniche, la qualità e la quantità dei pasti forniti, nonché le condizioni igieniche della cucina, le modalità di conservazione dei cibi, il rispetto delle norme igieniche e del manuale di autocontrollo da parte del personale. Inoltre, la Casa di Cura richiede espressamente ai propri pazienti di esprimere un giudizio in merito alla qualità del servizio. E’ vietata la consumazione di alimenti di ogni genere provenienti dall’esterno: ciò sia per assicurare il mantenimento di un corretto equilibrio alimentare, sia per motivi igienici; solo i medici del reparto possono autorizzare deroghe in tal senso, nei casi in cui lo ritengano opportuno. I pazienti che devono essere sottoposti ad un intervento chirurgico necessitano di un periodo di digiuno che, in generale, viene attuato a partire dalla sera precedente.

Le visite ai pazienti

Chiunque si trovi all’interno della casa di cura è chiamato al rispetto degli orari delle visite stabiliti dalla Direzione Sanitaria, al fine di permettere lo svolgimento della normale attività assistenziale terapeutica e favorire la quiete e il riposo degli altri pazienti.

Le visite sono consentite nei seguenti orari:

Lunedì – Venerdì: 16,30 – 17,30
Sabato, Domenica e festivi: 11,00 – 12,00   16,30 – 17,30.

Il cartello con l’indicazione degli orari di visita è esposto nei locali di attesa della Casa di cura. Il familiare, eventualmente ed eccezionalmente autorizzato dalla Direzione Sanitaria ad effettuare la visita al degente fuori dal suddetto orario, deve uniformarsi alle regole della Casa di cura per non intralciarne l’organizzazione.
Per motivi igienico-sanitari, per il rispetto degli altri degenti presenti nelle stanze e nelle corsie, nonché per non ostacolare le attività mediche occorre evitare l’affollamento intorno al letto dei pazienti ricoverati: per questo si consente la presenza contemporanea di non più di due visitatori per volta per ciascun paziente.
Per motivi di sicurezza igienico-sanitaria nei confronti dei bambini, è vietato l’ingresso ai minori di dodici anni.

Dimissioni e richiesta copia della cartella clinica

Al momento della dimissione verrà consegnata al paziente la relazione sanitaria per il medico curante. Il paziente che ne fa richiesta può ritirare la copia della propria cartella clinica: per effettuare la richiesta è necessario compilare l’apposito modulo presso l’ufficio accettazione. È possibile delegare altra persona al ritiro del documento in parola o darne disposizione d’invio al proprio domicilio, a mezzo raccomandata. La consegna o l’invio della documentazione avviene entro 30 giorni lavorativi dalla richiesta. I costi del servizio sono di seguito individuati.

assistenza casa di cura mater dei catania

Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci al numero +39 095 7369111 o tramite messaggio

4 + 2 =